CorradoDelBuono.it

EDITORIALE

PAGINA 1

WORD e produttività: passare da uno stile di formattazione ad un altro automaticamente.

Se si considerano i tempi dedicati a ciascuna operazione necessaria per la stesura di un documento, ci si accorge che, spesso, le operazioni di formattazione richiedono una buona parte del tempo complessivo anche se compiute con procedure avanzate come, ad esempio, l’utilizzo di stili di formattazione predefiniti di Word. In questo editoriale ci occupiamo delle procedure che consentono di essere più efficienti nelle operazioni di formattazione di un documento assegnando automaticamente, a parti di testo, degli stili automatici o personalizzati con la semplice pressione del tasto INVIO. CONTINUA

Rimuovere record duplicati da un database di Excel.

Avere dei record duplicati è un classico problema che si presenta quando si crea un database utilizzando origine dati differenti. Per rimuovere record duplicati da una tabella, Excel mette a disposizione dell’utente una procedura automatica; tale procedura non risolve però tutti i possibili problemi legati alla duplicazione di dati e, pertanto, necessita di alcuni accorgimenti. CONTINUA

Proposta didattica con Excel: la curva di LORENZ.

La curva di Lorenz è un grafico molto utilizzato per rappresentare e studiare la concentrazione del reddito e del benessere esistenti in un Paese in un determinato anno. Lorenz elaborò questo strumento nel 1905 (Methods of measuring the concentration of wealth, «Publications of American Statistical Association», 1905, 9, 70) al fine di misurare e confrontare l’evoluzione dell’ineguaglianza nella distribuzione del reddito e del benessere in un determinato Paese nel corso degli anni. In questo editoriale, dopo una breve illustrazione teorica del grafico, analizziamo le procedure per realizzare la curva di LORENZ attraverso l’applicativo Office Excel. CONTINUA

Come creare e presentare grafici con PowerPoint.

Quando si realizzano presentazioni in PowerPoint capita spesso di dover far uso di grafici per illustrare serie di dati: si pensi ad una presentazione aziendale che illustri il fatturato o i costi sostenuti in un determinato esercizio contabile oppure semplicemente ad una presentazione che illustri i risultati di un questionario di soddisfazione dei clienti. Ad eccezione del caso in cui si è già in possesso di una cartella di Excel con i dati e i relativi grafici (in questa ipotesi è conveniente utilizzare delle procedure di importazione o di collegamento con Excel), in tutti gli altri casi è consigliato costruire i grafici direttamente in PowerPoint sia per dare continuità stilistica al lavoro, sia per avere tutto ciò che serve per la presentazione in un unico file. In questo editoriale analizziamo le procedure per la creazione di grafici direttamente in PowerPoint e le modalità di visualizzazione di questi ultimi attraverso l’assegnazione di effetti di animazione. CONTINUA

Quando e come si utilizzano le interruzioni di sezione in un documento di Word.

Una sezione di Word è una parte di documento che può essere trattata separatamente dal resto del documento: è possibile, ad esempio, modificare i margini, utilizzare un orientamento di pagina differente (da verticale ad orizzontale), assegnare intestazioni e piè di pagina differenti, ed altro ancora. Pertanto, le sezioni possono essere utilizzate per creare dei documenti complessi che necessitano, al loro interno, di modifiche anche sostanziali (si pensi ad una relazione aziendale o a una tesi di laurea dove, di tanto in tanto, si possono trovare pagine contenenti grafici o tabelle complesse che necessitano di un orientamento orizzontale piuttosto che verticale). CONTINUA

Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI - © Tutti i diritti riservati.

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli