CorradoDelBuono.it

WORD e produttività: passare da uno stile di formattazione ad un altro automaticamente.

Corrado Del Buono

Se si considerano i tempi dedicati a ciascuna operazione necessaria per la stesura di un documento, ci si accorge che, spesso, le operazioni di formattazione richiedono una buona parte del tempo complessivo anche se compiute con procedure avanzate come, ad esempio, l’utilizzo di stili di formattazione predefiniti di Word. In questo editoriale ci occupiamo delle procedure che consentono di essere più efficienti nelle operazioni di formattazione di un documento assegnando automaticamente, a parti di testo, degli stili automatici o personalizzati con la semplice pressione del tasto INVIO.

Pagina 1

La procedura che andremo ad esaminare è particolarmente indicata quando si devono creare diversi documenti con una struttura stilistica ben definita: si pensi ad articoli di giornale o a documenti aziendali, come ad esempio, ordinativi di clienti, memorandum, breve lettere commerciali dal formato standard ed altro ancora.

Creiamo innanzitutto una struttura del documento utilizzando, come esempio, un ipotetico articolo di giornale. Assegniamo, come riportato in figura, stili di formattazione personalizzati alle sue parti che, per semplicità espositiva, riduciamo a tre: TITOLO, AUTORE, CONTENUTO DELL’ARTICOLO.

Salviamo ora gli stili personalizzati nel documento di Word a partire dall’ultimo. Selezioniamo quindi il CONTENUTO DELL’ARTICOLO e selezioniamo dal menu contestuale che appare a video la voce CREA STILE posta nel menu del pulsante STILI.

Nella successiva finestra CREA NUOVO STILE DI FORMATTAZIONE che appare a video assegniamo ad esso il nome ARTICOLO-contenuto.

Ripetiamo la procedura creando uno stile personalizzato per l’AUTORE e per il TITOLO assegnando ad essi rispettivamente il nome ARTICOLO-autore e ARTICOLO-titolo.

Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI - © Tutti i diritti riservati.

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli