CorradoDelBuono.it

EDITORIALE

PAGINA 4

Realizzare prospetti quantitativi con Microsoft Word.

Supponiamo di dover editare una lettera che contenga, al suo interno, un semplice riparto di spese condominiali: per la maggior parte degli operatori, la procedura che viene più “naturale” e “spontanea” è quella di realizzare un modello di lettera, di creare il prospetto di riparto con Excel, di importare quest'ultimo file in Word e, se tutto va bene, di “cercare” con alcune operazioni di formattazione “naif”, di uniformare lo stile del prospetto con quello della lettera. In realtà, anche Microsoft Word consente la realizzazione di prospetti quantitativi: è possibile, infatti, inserire formule e funzioni all'interno delle tabelle realizzate direttamente nel documento. CONTINUA

La funzione TASSO di Excel: quanto ci costa un finanziamento a tasso zero?

Si, proprio così. Non è un titolo ad effetto ma la pura realtà: non esiste un finanziamento a tasso zero, e lo dimostreremo in questo breve editoriale utilizzando la funzione finanziaria TASSO di Excel ed aiutandoci con un semplice esempio. CONTINUA

Come creare elenchi a discesa per i database di Office Access.

Gli elenchi a discesa consentono di inserire rapidamente dei dati predefiniti in una tabella di Access e, pertanto, dovrebbero essere utilizzati con una certa frequenza nel costruire un database. Esistono due procedure per la creazione di un elenco a discesa; la prima, più semplice da attuare, prevede la creazione diretta delle voci dell’elenco mentre, la seconda, prevede la creazione di una nuova tabella per l’inserimento delle voci che, a loro volta, verranno richiamate nell’elenco a discesa. Analizziamo nel dettaglio entrambe le procedure. CONTINUA

Word a scuola: creare verifiche e test interattivi con i campi modulo.

Microsoft Word consente di creare dei moduli, ovvero dei documenti “preconfezionati” dove l’utente deve provvedere soltanto alla compilazione dei “campi”; sebbene questa procedura sia stata pensata per documenti aziendali o di uffici pubblici, può essere utilizzata anche per la creazione di verifiche e test interattivi da somministrare agli alunni. In questo editoriale esaminiamo le procedure che consentono la creazione delle diverse tipologie di test (vero/falso, risposte multiple, completamenti, …) attraverso i “campi modulo”. CONTINUA

La funzione SOMMA.SE di Microsoft Excel: sintassi e ambiti di applicazione.

La funzione SOMMA.SE è una particolare funzione di Microsoft Excel che esegue un "test" su un intervallo di celle e, nel caso in cui la condizione posta si verifichi, somma i valori posti in un altro intervallo di celle; poiché esegue, di fatto, una somma di valori è classificata all'interno della categoria MATEMATICHE E TRIGONOMETRICHE anche se si tratta, a tutti gli effetti, di una vera e propria funzione LOGICA. CONTINUA

Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI - © Tutti i diritti riservati.

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli