CorradoDelBuono.it

Relazioni e formule: come gestire i fogli di calcolo di Excel.

Corrado Del Buono

Un foglio di calcolo è composto da una “infinità” di celle ma, spesso, viene utilizzato solo in minima parte per diverse ragioni. Così ad esempio, tanto per citarne qualcuna, diventerebbe difficoltoso individuare le coordinate di cella per la creazione di formule oppure stampare singole parti del foglio di lavoro. Per superare tali difficoltà si preferisce utilizzare più fogli di lavoro facenti parte della stessa cartella. In questo editoriale analizziamo le procedure che consentono di gestire le formule tra diversi fogli di calcolo e quelle che consentono di spostare gli stessi tra diverse cartelle di lavoro.

Pagina 1

Il riferimento a celle e a intervalli di fogli diversi

Quando in un calcolo (o in una funzione) si fa riferimento a celle contenute in un altro foglio di lavoro occorre trascrivere davanti alle coordinate di celle il nome del foglio che la contiene seguito dal punto esclamativo (!).

Così ad esempio se in una cella del Foglio1 si intende dividere la cella A1 per la cella C3 del Foglio2 occorre scrivere:

=A1/Foglio2!C3

Diversamente, se si intende inserire la divisione in una cella del Foglio2 occorre scrivere, in quest’ultima:

=Foglio1!A1/C3

Ancora, se si intende eseguire la divisione in una cella del Foglio3 dobbiamo scrivere:

=Foglio1!A1/Foglio2!C3

in quanto entrambe le celle sono "esterne" al foglio nel quale si esegue il calcolo.

Per velocizzare la procedura di immissione è consigliabile utilizzare il mouse: così nell’ultimo esempio proposto, dopo essersi posizionati nella cella del Foglio3, si digita il segno di uguale (=), si seleziona nella parte inferiore il Foglio1 e sempre con il mouse si seleziona la cella A1, si digita il segno di divisione (/), si seleziona il Foglio2 e la cella C3 e si conferma con il tasto INVIO o con il pulsante "Conferma" presente sulla barra della formula.

Quando si fa riferimento ad un intervallo presente su un foglio diverso da quello di immissione della formula occorre inserire, come nel caso di immissione di un riferimento di cella, il nome del foglio prima dell’intervallo: così, ad esempio, se si intende sommare l’intervallo B2:B8 del Foglio1 nella cella B2 del Foglio2 occorre trascrivere in quest’ultima:

=SOMMA(Foglio1!B2:B8)

Anche in questo caso è consigliabile utilizzare il mouse per velocizzare l’operazione di immissione.

Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI - © Tutti i diritti riservati.

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli