CorradoDelBuono.it

INPS, Profilo Amministrativo - Area C

Questionari ministeriali per la preparazione alla prova preselettiva Profilo Amministrativo, Area C

Domande 561-580

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

561. Politiche per l’inclusione e i diritti di cittadinanza, capaci di offrire a tutti gli utenti percorsi d’inserimento sociale, costituiscono il Welfare ....

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

562. Nell’ambito delle attività sociali, uno tra gli obiettivi operativi previsti per l’anno 2010 è quello di promuovere politiche innovative in favore degli utenti pensionati, universalmente non assistiti dai piani di intervento pubblico territoriale. Attraverso quale strumento si può realizzare questo intervento?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

563. La legge n. 328/2000 sottolinea, all’art.5, il ruolo del “Terzo Settore”: quale, tra le seguenti, è la definizione che può dirsi corretta di “Terzo Settore”?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

564. Le modifiche sulla disciplina dei servizi sociali hanno interessato la legge n. 328/2000: quale, tra le seguenti forme legislative ha determinato tali modifiche?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

565. Con quale documento il CIV ha presentato le nuove Linee di indirizzo 2011/2013: priorità strategiche 2011?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

566. Secondo le Linee di indirizzo CIV 2010-2012, il decentramento dei servizi per il welfare prevede il configurarsi di efficaci “sensori” dei bisogni sociali: chi sono questi “sensori”?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

567. La crisi del Welfare State ...…

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

568. A norma di quanto dispone l’art. 2 della legge n. 328/2000 accedono prioritariamente ai servizi e alle prestazioni erogati dal sistema integrato di interventi e servizi sociali ....

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

569. Dispone la legge n. 328/2000 in merito alla carta dei servizi sociali che ...

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

570. L’INPDAP prevede, per l’anno 2010, nell’ambito dell’evoluzione portafoglio servizi - Politiche sociali – il progetto intergenerazionale Nonno House. In cosa consiste tale progetto?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

571. Diversi soggetti, pubblici e privati, in possesso di requisiti strutturali, tecnologici, organizzativi e di qualità previsti dall’apposita normativa nazionale e regionale, possono accedere ai finanziamenti pubblici per l’offerta di servizi. Con quale modalità?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

572. Il “care giver” è una persona responsabile, spesso un parente o amico, che in ambito domestico si prende cura di un soggetto non autonomo o disabile, senza fini di lucro. Individuare, tra gli interventi previsti nel Piano Industriale INPDAP 2009/2011, quale iniziativa, nell’area politiche sociali, viene in aiuto al care giver.

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

573. “Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l'autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà”. Dove si trova tale disposizione di legge?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

574. Il limite della produttività nell’ambito dei servizi sociali è dovuto, in gran parte, alla necessaria compresenza di “venditore” e “compratore” del servizio: in che senso tale limite può rivelarsi un’opportunità dal punto di vista sociale?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

575. Quale affermazione, tra le seguenti, è riportata all’art.1, punto 5, della Legge quadro n.328/2000:

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

576. Il Decreto Legislativo 18 giugno 1998, n. 237 introduce il programma relativo al cosiddetto “RMI”: di cosa si tratta?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

577. Secondo alcune fonti (ISTAT), nel sud Italia ci sono persone totalmente “non autosufficienti” che vivono in famiglia; in base alle iniziative sociali previste dal Piano Industriale, quale sarebbe quella più idonea a risolvere questo problema?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

578. Con la legge n. 328/2000, si è avviato nel settore del welfare locale un processo di innovazione istituzionale, fondato sulla cooperazione tra attori pubblici e privati: specificare quale nozione, tra le seguenti, si associa alla nozione di welfare locale:

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

579. L’art.17 della Legge 328/2000 è dedicato al “voucher” o “titolo per l’acquisto di servizi sociali”: perché con il voucher si delinea un “modello” denominato da molti autori di “quasi mercato”?

Regolamenti interni in materia di prestazioni creditizie e sociali

580. Con il D.M. n. 45/2007 sono state estese le prestazioni creditizie erogate dall’INPDAP a nuovi beneficiari: chi sono tutti i beneficiari “nuovi”?

Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI - © Tutti i diritti riservati.

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. MAGGIORI DETTAGLI