CorradoDelBuono.it

Consulente per la circolazione dei mezzi di trasporto

NAVIGAZIONE

DOMANDE 112-114

NOTA BENE: le risposte ai quesiti vengono visualizzate in ordine casuale; in questo modo è possibile ripetere l'esercitazione e memorizzare correttamente le risposte.

C0120. I cittadini italiani possono comandare nelle acque territoriali unità da diporto battenti bandiera di Paesi UE

solo con autorizzazione

purché con patente nautica

purché abilitati

non è mai consentito

se lo prevede la legislazione del Paese di appartenenza dell’unità

C0121. Chi regge il timone di una unità da diporto

non deve necessariamente essere munito di patente nautica purché sia iscritto alla gente di mare

deve necessariamente essere munito di patente nautica anche se a bordo vi sia una persona abilitata

deve necessariamente essere munito di patente nautica

non deve necessariamente essere munito di patente nautica purché a bordo vi sia altra persona abilitata che assume la responsabilità del comando

C0122. I natanti che effettuano lo sci nautico, nelle acque marittime devono essere muniti di

solo di un sistema di aggancio e rimorchio e di un ampio specchio retrovisore convesso riconosciuti idonei dalla Capitaneria di porto

licenza di navigazione e certificato di sicurezza per il diporto

un sistema di aggancio e rimorchio riconosciuto idoneo dalla Capitaneria di porto territoriale competente

solo di un ampio specchio convesso riconosciuto idoneo dalla Capitaneria di porto territoriale competente

Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI - © Tutti i diritti riservati.

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli