CorradoDelBuono.it

CQC, Carta di Qualificazione del Conducente

Simulazione Esame CQC PROVA COMUNE

La simulazione di esame comprende 60 quesiti scelti a caso, a gruppi di 6 dal capitolo 1 al capitolo 10 del database ministeriale.

ATTENZIONE: Il tempo a disposizione durante l'esame è di 120 minuti; la prova si intende superata se si risponde esattamente ad almeno 54 domande su 60.

Quesiti Vero/Falso generati in maniera casuale

CAPITOLO 1

Sulle strade extraurbane principali a tre corsie per senso di marcia, la corsia di destra è riservata agli autobus e agli autocarri

CAPITOLO 1

L'entità del fenomeno del rollio dipende dallo stato delle sospensioni

CAPITOLO 1

A parità di forza frenante, lo spazio di frenatura è maggiore con l'aumentare dell'inerzia del veicolo

CAPITOLO 1

All'aumentare dell'energia cinetica diminuisce lo spazio di arresto del veicolo

CAPITOLO 1

La forza centrifuga si modifica variando la velocità

CAPITOLO 1

Le strade regionali collegano i capoluoghi di provincia della stessa regione.

CAPITOLO 2

L'eccessivo gioco dello sterzo si riduce mantenendo saldamente lo sterzo con entrambe le mani

CAPITOLO 2

La pressione degli pneumatici va controllata con pneumatici freddi

CAPITOLO 2

Il distributore duplex consente di modulare l'intensità della frenata

CAPITOLO 2

Bisogna periodicamente controllare il filtro dell'olio per evitare che aumenti la temperatura dell'olio

CAPITOLO 2

Il modulatore di pressione in funzione del carico interagisce funzionalmente con le sospensioni

CAPITOLO 2

Il conducente che verifica che vi sia un' avaria di uno dei due circuiti dell'impianto frenante, può continuare a circolare purchè l'altro circuito sia efficiente

CAPITOLO 3

Nelle salite percorse con il veicolo carico non si devono mai usare le marce ridotte

CAPITOLO 3

Nelle salite percorse con il veicolo carico è opportuno variare la marcia quando l'indicatore del contagiri esce dal campo ottimale

CAPITOLO 3

L'aumento dello sforzo di trazione si ottiene inserendo rapporti di trasmissione più alti

CAPITOLO 3

Il cambio di velocità serve a modificare il rapporto di trasmissione tra motore e ruote motrici

CAPITOLO 3

La coppia motrice è generata dalla forza applicata dal sistema frenante sui mozzi delle ruote

CAPITOLO 3

Occorre inserire una marcia che consenta di mantenere un numero di giri prossimo a quello di minor consumo specifico

CAPITOLO 4

Prima dell'inizio del viaggio, nel foglio di registrazione di un cronotachigrafo analogico, il conducente deve scrivere data dell'ultima revisione del cronotachigrafo

CAPITOLO 4

La carta tachigrafica del conducente può essere prestata ad altro autista purchè appartenente alla medesima impresa

CAPITOLO 4

La determinazione, per legge, dei tempi massimi di guida e di riposo, ha lo scopo di tutelare il conducente obbligato ad utilizzare il cronotachigrafo, dai rischi che possono derivare da eccessivo affaticamento

CAPITOLO 4

Secondo quanto stabilito dal regolamento 561/2006(C)E, il conducente può, in accordo con il datore di lavoro, guidare per più di sei giorni alla settimana

CAPITOLO 4

Prima dell'inizio del viaggio, nel foglio di registrazione di un cronotachigrafo analogico, il conducente deve scrivere la data di partenza

CAPITOLO 4

Il regolamento n. 561/2006(C)E in materia di durata massima di guida nell'autotrasporto di merci, si applica, salve le eccezioni di legge, ai conducenti di veicoli di massa massima ammissibile superiore alle 3,5 tonnellate.

CAPITOLO 5

Non costituisce infortunio sul lavoro la lesione subita dal lavoratore nel caso in cui non utilizzi, per negligenza, i dispositivi di protezione individuale imposti dal datore di lavoro

CAPITOLO 5

Gli pneumatici con battistrada usurato aumentano il rischio di incidenti stradali

CAPITOLO 5

La lesione alla vista determinata dall'accidentale contatto con il materiale corrosivo trasportato costituisce infortunio sul lavoro

CAPITOLO 5

E' considerato infortunio sul lavoro la lesione che subisce il conducente durante le operazioni di carico e scarico delle merci.

CAPITOLO 5

Il mancato rispetto della distanza di sicurezza è tra le cause più ricorrenti di incidenti stradali

CAPITOLO 5

La lesione subita dal conducente in conseguenza di cadute accidentali dal piano di carico dell'autocarro costituisce infortunio sul lavoro

CAPITOLO 6

Una delle aree maggiormente interessate dal fenomeno dell'immigrazione clandestina come punto di ingresso in Italia sono le frontiere terrestri di Trieste e Tarvisio

CAPITOLO 6

Il favoreggiamento dell'immigrazione clandestina è un illecito amministrativo

CAPITOLO 6

Ai cittadini dell'Unione Europea, è riconosciuto il diritto di circolare liberamente nell'Unione Europea senza bisogno di richiedere alcun visto

CAPITOLO 6

In mancanza di prove inconfutabili che dimostrino che è stato fatto tutto il possibile per non agevolare il trasporto di clandestini, l'impresa, può essere sanzionata in maniera estremamente pesante, sia penalmente che amministrativamente

CAPITOLO 6

La Lettonia è uno stato membro UE ed è interno allo spazio Schengen

CAPITOLO 6

Non è possibile il rilascio del visto (né la proroga) allo straniero che già si trovi in Italia

CAPITOLO 7

Il posto di guida è ergonomico se gli apparati muscolare e scheletrico del conducente non sono sottoposti ad affaticamento eccessivo

CAPITOLO 7

Quando si è stanchi si acuiscono le facoltà visive

CAPITOLO 7

La cattiva ossigenazione dell'abitacolo riduce il benessere del conducente

CAPITOLO 7

La postura del conducente è corretta se occorre distendere le gambe completamente per azionare i pedali

CAPITOLO 7

L'utilizzo degli occhiali da sole da parte del conducente è sconsigliabile perché affatica la vista

CAPITOLO 7

Lo stress comporta tensione muscolare che influisce sulla corretta postura del conducente

CAPITOLO 8

L'uso di alcol da parte dei conducenti professionali è sanzionato dal codice della strada

CAPITOLO 8

Per poter guidare occorre essere riconosciuti idonei per requisiti fisici e psichici

CAPITOLO 8

L'assunzione di alcool può determinare stordimento

CAPITOLO 8

Tra le sostanze stupefacenti o psicotrope rientrano papaia e pappa reale

CAPITOLO 8

La corretta alimentazione di un conducente consiste in pochi pasti, purchè abbondanti

CAPITOLO 8

Alcool, farmaci e molte sostanze che inducono stati di alterazione possono sviluppare nel tempo un fenomeno di dipendenza

CAPITOLO 9

Per compilare il modulo di constatazione amichevole correttamente, è necessario riportare i nomi dei conducenti, se diversi dagli assicurati

CAPITOLO 9

In caso di frattura delle costole la vittima proverà dolore nella respirazione

CAPITOLO 9

Il primo soccorso inizia con la richiesta di documenti all'infortunato

CAPITOLO 9

In caso di incidente senza feriti è vietato ai conducenti di scendere dai veicoli fino all'arrivo del carro attrezzi

CAPITOLO 9

Per accertarsi se l'infortunato è cosciente bisogna verificare che ricordi a memoria la targa del suo veicolo

CAPITOLO 9

Il conducente che provoca danni solo materiali in un incidente può risarcire il danneggiato attraverso l'assicurazione RCA obbligatoria per legge

CAPITOLO 10

La visuale ottimale si ottiene detergendo i vetri con olio lubrificante

CAPITOLO 10

è importante tenere sempre in efficienza i veicoli durante la circolazione per contenere la rumorosità

CAPITOLO 10

Per verificare l'efficienza dell'impianto di alimentazione, periodicamente è necessario controllare la pompa di iniezione

CAPITOLO 10

Se lo sterzo si presenta più duro del normale, ciò può dipendere da sovraccarico dell'asse posteriore

CAPITOLO 10

L'emissione di fumo bianco, altamente inquinante, allo scarico può dipendere da fasce raschia olio usurate

CAPITOLO 10

Il conducente ha l'obbligo di collaborare con i colleghi

Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI - © Tutti i diritti riservati.

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. MAGGIORI DETTAGLI