CorradoDelBuono.it

Addetti Antincendio

SIMULAZIONE ESAME

I quesiti a Risposta Multipla (10 domande) e i Vero/Falso (20 domande) sottostanti sono stati generati in maniera automatica dal database utilizzato per l'Esame di accertamento della idoneità tecnica per il personale incaricato di svolgere, nei luoghi di lavoro, mansioni di addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza.

Quesiti Risposta Multipla

La sabbia è una sostanza la cui principale azione estinguente è:
In un ambiente con presenza di gas o vapori più pesanti dell'aria le aperture di ventilazione devono essere disposte:
Le vie di accesso e/o di fuga devono aprirsi preferibilmente:
Nel caso di un dardo di fuoco originato da una fuga di gas da una tubazione o da una flangia si procede immediatamente:
L'autonomia di un impianto di illuminazione di emergenza deve essere non inferiore a:
Una delle procedure standard contenute nel Piano di Emergenza deve riguardare:
Le uscite di sicurezza dei locali devono avere ampiezza multipla di moduli da:
La classe antincendio di un edificio esprime:
Una bassa temperatura di infiammabilità indica che una sostanza:
Il comportamento che tutti i dipendenti di una attività a rischio devono seguire in caso di allarme è:

Quesiti Vero/Falso

Le polveri estinguenti non danneggiano le apparecchiature delicate.
Un combustibile può essere esclusivamente gassoso.
L'incendio di un trasformatore ad olio sotto tensione è opportuno estinguerlo con la schiuma.
Il metano essendo più leggero dell’aria si disperde verso l’alto.
Una combustione di vapori infiammabili può propagarsi a velocità elevata causando una esplosione.
Il vapore acqueo è uno dei prodotti della combustione.
I combustibili possono presentarsi sia allo stato solido che liquido che gassoso.
Le benzine hanno una temperatura di infiammabilità minore di 21°C
La lancia serve anche a trasformare l’energia di pressione posseduta dall’acqua in velocità.
Le vie di esodo devono essere poco visibili.
Uno dei meccanismi di estinzione della polvere chimica è il soffocamento.
Il piano d'emergenza deve essere complesso e dettagliato.
La resistenza al fuoco può definirsi come l’attitudine di un elemento strutturale a conservare la stabilità, la tenuta e l’isolamento termico.
L'estintore va usato avendo cura che l'operatore si trovi sottovento.
Le schede di sicurezza delle sostanze pericolose presenti all’interno dell’azienda devono essere tenute a disposizione dei lavoratori.
Gli incendi di classe A sono incendi di gas.
Il soffocamento è la sottrazione di calore fino ad ottenere una temperatura inferiore a quella necessaria a mantenere la combustione.
Nel caso di un uso contemporaneo di due estintori, gli operatori devono disporsi uno di fronte all'altro per intervenire meglio sull'incendio.
Un incendio può essere spento per raffreddamento .
L'elemento costruttivo che, a seguito di una predeterminata sollecitazione termica mantiene la sola stabilità per un'ora, si identifica con il simbolo: R 60.

Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI - © Tutti i diritti riservati.

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli