CorradoDelBuono.it

Le TABELLE di Office Excel: utilità e utilizzo di formule con riferimenti struttura.

Corrado Del Buono

L’introduzione delle TABELLE è sicuramente una delle novità più interessanti e utili del nuovo Office Excel. Per TABELLA di Excel non intendiamo un prospetto (a forma di tabella) realizzato sul foglio di calcolo ma un OGGETTO, dalla struttura simile a quella di un database, sul quale possono essere compiute diverse operazioni. In questo editoriale ci occupiamo delle procedure necessarie per realizzare TABELLE di Excel, dei vantaggi che scaturiscono da tale strumento ed, ovviamente, delle regole sintattiche per costruire formule che utilizzano i RIFERIMENTI STRUTTURA, ovvero dei riferimenti a celle o intervalli dell’oggetto TABELLA di Excel.

Pagina 5

Riprendiamo l’esempio presentato nelle prime figure di questo editoriale e supponiamo, di dover inserire nella colonna IMPORTO della TABELLA (che avevamo chiamato VENDITE) la moltiplicazione tra Prezzo e Quantità.

In un prospetto normale avremmo dovuto scrivere nella cella E4 la formula =C4*D4 e, successivamente, avremmo dovuto copiarla verso il basso per tutta la parte tabellare della fattura. Nel nostro caso, invece, basterà scrivere la formula:

=[@Quantità]*[@Prezzo]

Attraverso questa formula ordiniamo ad Excel di moltiplicare ogni cella (RECORD) della colonna QUANTITA’ per le rispettive celle della colonna PREZZO.

Dopo aver premuto il tasto INVIO, la formula viene ricopiata automaticamente in tutte le celle sottostanti della colonna IMPORTO.

Da notare che, quando si inseriscono le formule dopo aver già creato una TABELLA di Excel, possiamo anche utilizzare una sintassi che faccia riferimento alle singole celle (nel nostro caso =C4*D4) in quanto, sarà Excel a trasformare quest’ultima in una “sintassi con riferimenti struttura”. Questo, pertanto, è un valido accorgimento da utilizzare quando si deve ancora familiarizzare con questa “nuova” sintassi.

Abbiamo detto poc’anzi che semplicemente trascinando il triangolino verde posto sull’ultima cella della TABELLA di Excel, possiamo ridimensionare la tabella inserendo ulteriori RECORD (righe). Quando sono presenti delle formule che utilizzano riferimenti alla struttura, non bisogna fare null’altro in quanto queste ultime verranno riprodotte anche nei nuovi record.

Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI - © Tutti i diritti riservati.

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli