Quiz Addetti Antincendio

D.Lgs. 626/94 - DM 10.3.1998 - Accertamento dell’idoneità tecnica per il personale incaricato di svolgere, nei luoghi di lavoro, mansioni di addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza.

Quesiti Vero/Falso

Le polveri estinguenti non danneggiano le apparecchiature delicate.

VERO FALSO

La resistenza al fuoco può definirsi come l’attitudine di un elemento strutturale a conservare la stabilità, la tenuta e l’isolamento termico.

VERO FALSO

Nel caso di un uso contemporaneo di due estintori, gli operatori devono disporsi uno di fronte all'altro per intervenire meglio sull'incendio.

VERO FALSO

Per bruciare in presenza d’innesco un liquido infiammabile deve trovarsi a una temperatura superiore alla sua temperatura di infiammabilità.

VERO FALSO

In caso d'incendio l'energia elettrica deve essere sempre staccata.

VERO FALSO

La prevenzione incendi comprende misure tendenti a ridurre la probabilità dell’insorgere di un incendio e misure tendenti a limitarne le conseguenze.

VERO FALSO

La richiesta telefonica di intervento dei soccorsi esterni deve essere breve e concitata.

VERO FALSO

Si definisce come raffreddamento, ai fini dello spegnimento di un incendio, la sottrazione di calore fino ad ottenere una temperatura inferiore a quella necessaria al mantenimento della combustione.

VERO FALSO

La capacità estinguente degli idrocarburi alogenati dipende dalla loro tossicità.

VERO FALSO

Le polveri antincendio sono un miscuglio di talco e polvere di ferro.

VERO FALSO

Durante l'evacuazione dal posto di lavoro non si può tornare indietro per riprendere gli oggetti dimenticati.

VERO FALSO

La CO2 è un gas di combustione.

VERO FALSO

Uno degli obiettivi principali del Piano di Emergenza è l'individuazione della reazione al fuoco dei materiali.

VERO FALSO

Il fumo è causa di propagazione dell’incendio.

VERO FALSO

La schiuma è un agente estinguente che agisce per soffocamento e raffreddamento.

VERO FALSO

Nella fase d'incendio generalizzato lo spegnimento è difficile.

VERO FALSO

Le misure di prevenzione hanno come obiettivo la riduzione del rischio.

VERO FALSO

Negli estintori il gas inerte propellente è l'aria compressa.

VERO FALSO

Per realizzare una compartimentazione si possono usare elementi resistenti al fuoco.

VERO FALSO

La segnaletica che indica le uscite di sicurezza è di colore verde.

VERO FALSO

Quesiti Risposta Multipla

La classe antincendio di un edificio esprime:

la temperatura massima raggiungibile in un determinato incendio;

il tempo massimo per il quale le strutture mantengono la propria capacità portante;

l'altezza antincendio dell'edificio.

Una bassa temperatura di infiammabilità indica che una sostanza:

emette fumi;

reagisce con le altre sostanze;

è facilmente infiammabile in presenza di innesco.

Un impianto automatico di estinzione assolve alla funzione di:

spegnimento dell'incendio;

inertizzazione preventiva dell'ambiente;

segnalazione acustica dell'incendio.

L'impianto di rilevazione automatica ha lo scopo di:

controllare le varie fasi dell'incendio;

prevenire l'incendio;

rivelare precocemente l'incendio.

Un cartello triangolare giallo secondo il D.Lgs. n. 493/96 segnala:

un pericolo;

un avvertimento;

una situazione di salvataggio e di soccorso.

La resistenza a fuoco di un elemento strutturale in acciaio si può migliorare:

rivestendolo con cartone pressato;

rivestendolo con vernici intumescenti;

rivestendolo con polistirolo espanso.

Perché avvenga la combustione sono necessari:

combustibile, inerte, comburente;

combustibile innesco, inerte;

combustibile, innesco, comburente.

La schiuma è un materiale:

ossidante;

combustibile;

estinguente.

Le uscite di sicurezza dei locali devono avere ampiezza multipla di moduli da:

45 cm;

60 cm;

50 cm.

L'ordine di evacuazione di un edificio può essere dato:

da chiunque avvista una situazione di pericolo;

soltanto dai Vigili del Fuoco;

dal responsabile della struttura dopo avere valutato l'esistenza dell'effettivo pericolo.

 

Quiz VFP4

Web MASTER & DESIGNER Corrado Del Buono © 2013 - Tutti i diritti riservati | CONTATTI