Simulazione esame prova pratica trasporto di persone CQC

La simulazione di esame comprende 60 quesiti scelti a caso, a gruppi di 20, dal capitolo 14 al capitolo 16 del database ministeriale.

ATTENZIONE: Il tempo a disposizione durante l'esame è di 120 minuti; La prova si intende superata se si risponde esattamente ad almeno 54 domande su 60.

Quesiti Vero/Falso generati in maniera casuale

CAP. 14 - Nelle autostazioni, il fabbricato dei veicoli è attrezzato per la permanenza dei viaggiatori in attesa dell'arrivo degli autobus

V F

CAP. 14 - Il personale viaggiante non è tenuto a prestare assistenza durante le operazioni di salita sul mezzo di persone disabili

V F

CAP. 14 - L'invasione del marciapiede con l'autobus durante la manovra di accostamento alla fermata è dovuto al notevole valore della sporgenza del veicolo dall'asse anteriore

V F

CAP. 14 - Con la carta della mobilità i soggetti erogatori devono garantire eguaglianza e imparzialità

V F

CAP. 14 - Il piazzale dell'autostazione è destinato alla circolazione e sosta degli autobus e alla circolazione dei viaggiatori

V F

CAP. 14 - Nel contratto di trasporto di persone, il vettore è responsabile per la mancata esecuzione del trasporto

V F

CAP. 14 - L'eventuale segnaletica orizzontale dell'area di fermata dei veicoli pubblici per il trasporto collettivo di linea può essere utilizzata per la sosta dei veicoli, purché siano collocati almeno a 5 m dal cartello "FERMATA AUTOBUS"

V F

CAP. 14 - Nel servizio di linea il biglietto costituisce anche scontrino fiscale

V F

CAP. 14 - Sulle aree di fermata degli autobus è consentita la fermata ma è vietata la sosta alle autovetture

V F

CAP. 14 - Il contratto di trasporto stradale di persone prevede, di norma, il rilascio di un biglietto che è un documento di legittimazione

V F

CAP. 14 - Le zone a traffico limitato sono aree in cui la circolazione può essere riservata ai veicoli autorizzati

V F

CAP. 14 - La responsabilità civile ricade anche sul conducente

V F

CAP. 14 - La sede stradale è destinata alla separazione di correnti veicolari

V F

CAP. 14 - Le situazioni di pericolo non sono mai causate dallo stato fisico del conducente

V F

CAP. 14 - Il passaggio pedonale è destinato al transito dei pedoni

V F

CAP. 14 - In caso di disservizio durante il viaggio, il conducente di autobus adibiti a servizio di noleggio con conducente può applicare prezzi diversi da quelli previsti dall'impresa di trasporto da cui dipende

V F

CAP. 14 - La corsia specializzata di decelerazione consente l'entrata in autostrada

V F

CAP. 14 - I diversamente abili su carrozzella salgono e scendono dall'autobus tramite rampe che si comandano a mano

V F

CAP. 14 - La corsia di marcia consente la circolazione a tutti i veicoli a motore

V F

CAP. 14 - I passeggeri in piedi obbligano il conducente a prestare maggiori attenzioni

V F

CAP. 15 - In materia di sicurezza in linea generale le cinture di sicurezza, quando presenti sull'autobus, devono essere utilizzate

V F

CAP. 15 - Cinture di sicurezza e dispositivi di ritenuta sono obbligatori solo su autobus in servizio di linea

V F

CAP. 15 - La scelta dell'autobus è condizionata, tra l'altro, dalla capacità di trasporto richiesta

V F

CAP. 15 - La cassetta del pronto soccorso degli autobus può mancare ma in tal caso deve essere presente almeno un medico a bordo

V F

CAP. 15 - Le uscite di sicurezza di un autobus devono essere utilizzate nelle normali condizioni di impiego per la salita e la discesa dei passeggeri

V F

CAP. 15 - Gli autobus devono essere muniti di posti a sedere, posti in piedi e posti per diversamente abili in base all'allestimento interno

V F

CAP. 15 - Gli autobus destinati al trasporto di studenti delle scuole dell'obbligo, con più di 16 posti compreso il conducente, sono detti miniscuolabus

V F

CAP. 15 - E'obbligatoria la presenza di un accompagnatore maggiorenni sugli autobus in servizio pubblico di linea che trasportano alunni

V F

CAP. 15 - Sugli autobus delle categorie internazionali M2 e M3 dotati di cinture di sicurezza i bambini devono utilizzare i dispositivi di ritenuta o le cinture di sicurezza se trattasi di autobus urbani ovvero suburbani o extraurbani sui quali è consentito il trasporto di passeggeri in piedi quando circolano in ambito urbano

V F

CAP. 15 - L'obbligo di utilizzare le cinture di sicurezza, salvo i casi di esenzione riguarda solamente i passeggeri dei sedili posteriori degli autobus che ne sono provvisti

V F

CAP. 15 - Gli autobus devono essere muniti di estintori

V F

CAP. 15 - Lo scuolabus deve essere munito di luci lampeggianti blu

V F

CAP. 15 - Gli estintori degli autobus devono essere devono essere di tipo approvato

V F

CAP. 15 - Le uscite di sicurezza degli autobus possono non essere segnalate

V F

CAP. 15 - Alla classe III appartengono gli autobus di tipo granturismo

V F

CAP. 15 - Gli autobus sono veicoli che godono di specifiche deroghe rispetto ai limiti generali per dimensioni

V F

CAP. 15 - Il trasporto dei bambini della scuola materna impone l'obbligo della presenza della presenza di almeno un posto per l'accompagnatore

V F

CAP. 15 - In materia di sicurezza il conducente non è tenuto ad informare i passeggeri dell'obbligo di indossare le cinture di sicurezza

V F

CAP. 15 - Le cinture di sicurezza possono essere munite di riavvolgitore

V F

CAP. 15 - La scelta dell'autobus è condizionata, tra l'altro, dai possibili itinerari da percorrere

V F

CAP. 16 - Nei servizi di linea di competenza statale è consentito non rilasciare ai viaggiatori un titolo di viaggio

V F

CAP. 16 - L'autorizzazione internazionale di transito consente al vettore di effettuare, nel Paese che ha rilasciato l'autorizzazione, unicamente il carico passeggeri nel viaggio di ritorno

V F

CAP. 16 - I servizi automobilistici interregionali di competenza statale vengono autorizzati soltanto a chi già esercita un altro servizio regolare nella medesima area geografica

V F

CAP. 16 - I libretti, rilasciati per lo svolgimento dei servizi occasionali in ambito comunitario, contengono: 25 fogli di viaggio numerati progressivamente da 1 a 25

V F

CAP. 16 - I servizi di linea si svolgono in modo alternato e non prevedibile

V F

CAP. 16 - Durante lo svolgimento di un servizio occasionale in ambito UE la copia del documento di controllo - foglio di viaggio deve essere conservata a bordo dell'autobus che effettua il servizio regolare

V F

CAP. 16 - Per esercitare l'attività di noleggio con conducente di autobus in Italia è necessario il possesso di certificato di abilitazione professionale (CAP)

V F

CAP. 16 - Per svolgere un servizio occasionale di viaggiatori a porte chiuse, tra l'Italia e la Confederazione Svizzera, è necessario avere a bordo dell'autobus la copia conforme dell'autorizzazione comunitaria oltre alla copia conforme della licenza comunitaria

V F

CAP. 16 - Il raggiungimento del migliore equilibrio tra addetti e beni utilizzati nell'organizzazione aziendale delle imprese di trasporto, dipende dal ricorso al trasporto fluviale

V F

CAP. 16 - Si intende per servizio occasionale a porte chiuse quel trasporto di un gruppo di viaggiatori in uscita da uno Stato, effettuato mediante un autobus che in precedenza è entrato nel medesimo Stato senza il gruppo in seguito trasportato

V F

CAP. 16 - Il biglietto (documento di trasporto) deve essere necessariamente pagato dal viaggiatore prima di salire sull'autobus

V F

CAP. 16 - I servizi regolari tra due paesi membri possono essere svolti solo da un'impresa che risieda in uno dei due Stati coinvolti

V F

CAP. 16 - La disciplina dell'autotrasporto di persone in ambito UE si applica a tutti i trasporti internazionali effettuati in conto terzi, a prescindere dall'autoveicolo utilizzato

V F

CAP. 16 - Per servizio occasionale, a livello internazionale, s'intende un servizio di linea

V F

CAP. 16 - La mano da tenere è la sinistra in Francia

V F

CAP. 16 - La durata della licenza comunitaria è al massimo di tre anni

V F

CAP. 16 - Durante lo svolgimento di servizi occasionali tra l'Italia e la Bosnia Erzegovina a bordo dell'autobus è sufficiente che sia presente l'autorizzazione bilaterale

V F

CAP. 16 - Gli scuolabus sono autobus che riportano il nome dell'Istituto scolastico scritto su targhetta all'interno della cabina di guida

V F

CAP. 16 - I servizi occasionali extracomunitari non sono soggetti ad autorizzazione, se il paese di destinazione è uno Stato membro

V F

CAP. 16 - I servizi di linea interregionali se interessano più di 5 regioni sono di competenza statale, altrimenti regionale

V F

Guide pratiche Office 2013

Web MASTER & DESIGNER Corrado Del Buono © 2013 - Tutti i diritti riservati | CONTATTI