Simulazione esame prova pratica trasporto di persone CQC

La simulazione di esame comprende 60 quesiti scelti a caso, a gruppi di 20, dal capitolo 14 al capitolo 16 del database ministeriale.

ATTENZIONE: Il tempo a disposizione durante l'esame è di 120 minuti; La prova si intende superata se si risponde esattamente ad almeno 54 domande su 60.

Quesiti Vero/Falso generati in maniera casuale

CAP. 14 - Durante la salita e la discesa dei passeggeri, il conducente dell'autobus deve telefonare se ne ha personale necessità

V F

CAP. 14 - Gli autobus possono avere lunghezza massima di 15,00 m per veicoli a 3 assi

V F

CAP. 14 - Nel titolo di viaggio deve essere presente il periodo di validità

V F

CAP. 14 - La sede tranviaria è sempre percorribile anche dagli autobus

V F

CAP. 14 - Il conducente di un autobus deve tenere conto del comportamento degli altri utenti della strada

V F

CAP. 14 - La corsia può essere specializzata ovvero destinata a particolari manovre (sorpasso, svolte, ...)

V F

CAP. 14 - Nelle autostazioni, il fabbricato dei viaggiatori contiene appositi spazi per effettuare la manutenzione e la riparazione degli autobus

V F

CAP. 14 - La carta della mobilità è nata per riqualificare l'offerta e l'organizzazione dei servizi di pubblica utilità

V F

CAP. 14 - La zona di fermata dei veicoli pubblici è delimitata, di norma da iscrizione "BUS" di colore giallo

V F

CAP. 14 - La responsabilità contrattuale non si estende ai soggetti addetti all'esecuzione del trasporto

V F

CAP. 14 - La corsia specializzata di accelerazione consente l'ingresso in autostrada

V F

CAP. 14 - All'interno dell'autobus possono essere trasportate persone diversamente abili su carrozzella purché siano alloggiate vicino alla porta anteriore

V F

CAP. 14 - Agli utenti non è consentito imbrattare, insudiciare o danneggiare il veicolo

V F

CAP. 14 - Le autostazioni consentono lo scambio di viaggiatori e dei bagagli nella rete dei trasporti

V F

CAP. 14 - Il rapporto contrattuale nel trasporto di persone comporta responsabilità civile da parte del vettore

V F

CAP. 14 - La piazzola di sosta è destinata alla sosta dei veicoli

V F

CAP. 14 - Il conducente dell'autobus, durante il servizio non è tenuto a prestare assistenza ai passeggeri durante il trasporto

V F

CAP. 14 - L'allargamento della traiettoria della parte posteriore della carrozzeria in curva è dovuto al notevole valore della distanza tra il centro dell'asse anteriore e quello dell'asse posteriore

V F

CAP. 14 - Per quanto concerne i bagagli del viaggiatore il vettore ne è sempre responsabile dal momento in cui li riceve al momento in cui li porta nella camera di albergo del viaggiatore

V F

CAP. 14 - Lo spartitraffico è una parte della strada su cui è vietata la sosta

V F

CAP. 15 - Gli autobus devono essere muniti di uscite di sicurezza

V F

CAP. 15 - Sugli autobus delle categorie internazionali M2 e M3 dotati di cinture di sicurezza i bambinidi età uguale o superiore a 3 anni devono utilizzare appositi sistemi di ritenuta, se effettivamente presenti sul veicolo (omologati ed idonei al veicolo) oppure le cinture di sicurezza, se il loro utilizzo non è incompatibile con la loro statura

V F

CAP. 15 - Gli autobus fino a 30 posti devono essere equipaggiati con estintori da uno a cinque litri a schiuma

V F

CAP. 15 - La scelta dell'autobus è condizionata, tra l'altro, dalla capacità di trasporto richiesta

V F

CAP. 15 - Gli autobus destinati al trasporto di studenti delle scuole dell'obbligo, con più di 16 posti compreso il conducente, sono detti miniscuolabus

V F

CAP. 15 - L'obbligo di utilizzare le cinture di sicurezza, salvo i casi di esenzione riguarda solamente i passeggeri dei sedili posteriori degli autobus che ne sono provvisti

V F

CAP. 15 - Le uscite di sicurezza degli autobus possono non essere segnalate

V F

CAP. 15 - Il trasporto dei bambini della scuola materna impone l'obbligo della presenza della presenza di almeno un posto per l'accompagnatore

V F

CAP. 15 - Lo scuolabus è un autobus che può essere munito di segnale di indicazione "scuolabus" quadrato a fondo arancione sistemato posteriormente

V F

CAP. 15 - Gli autobus devono essere muniti di uscite di sicurezza

V F

CAP. 15 - Alla classe A non appartengono gli autobus destinati ai servizi di linea suburbani

V F

CAP. 15 - I sistemi di ritenuta per bambini devono essere di tipo omologato

V F

CAP. 15 - Relativamente alle porte degli autobus la doppia porta è destinata ad essere utilizzata dai passeggeri per scendere dal veicolo unicamente in caso di pericolo imminente

V F

CAP. 15 - Eventuali bagagli al seguito dei passeggeri devono essere sistemati in modo da evitare il superamento delle masse ammesse sugli assi del veicolo

V F

CAP. 15 - Gli scuolabus possono essere dotati di sedili per accompagnatori

V F

CAP. 15 - Gli autobus urbani hanno prevalenza di posti in piedi

V F

CAP. 15 - Le cinture di sicurezza sono dispositivi di sicurezza passiva

V F

CAP. 15 - Le uscite di emergenza degli autobus devono essere equamente ripartite sui due lati dell'autobus

V F

CAP. 15 - Sono esenti dall'uso, durante la marcia, di cinture di sicurezza donne in stato di gravidanza, anche senza certificazione medica che comprovi condizioni di rischio conseguenti all'uso delle cinture

V F

CAP. 15 - Sugli autobus è obbligatorio installare strisce posteriori retroriflettenti gialle o bianche

V F

CAP. 16 - I servizi di linea sono offerti al pubblico indifferenziato

V F

CAP. 16 - Per svolgere un servizio occasionale di viaggiatori a porte chiuse, tra l'Italia e la Confederazione Svizzera, è necessario avere a bordo dell'autobus l'originale del foglio di viaggio comunitario oltre alla copia conforme della licenza comunitaria

V F

CAP. 16 - La disciplina dell'autotrasporto di persone in ambito UE si applica a tutti i trasporti internazionali in partenza od in arrivo in Italia

V F

CAP. 16 - La mano da tenere è la sinistra in Galles

V F

CAP. 16 - I servizi di linea interregionali sono soggetti ad autorizzazione, con validità massima di 3 anni

V F

CAP. 16 - Il documento di controllo, necessario per lo svolgimento dei servizi occasionali in ambito comunitario, deve essere compilato dall'impresa in duplice esemplare al termine di ciascun viaggio

V F

CAP. 16 - In materia di servizi regolari comunitari specializzati, è obbligatorio tenere a bordo del mezzo che effettua il servizio una copia certificata del contratto stipulato tra l'organizzatore del servizio e il vettore

V F

CAP. 16 - La licenza comunitaria è obbligatoria per effettuare servizi regolari comunitari

V F

CAP. 16 - L'autorizzazione internazionale di transito consente al vettore di effettuare, nel Paese che ha rilasciato l'autorizzazione, unicamente il carico passeggeri nel viaggio di ritorno

V F

CAP. 16 - Per esercitare l'attività di noleggio con conducente di autobus in Italia è necessario il possesso di certificato di abilitazione professionale (CAP)

V F

CAP. 16 - Si intende per servizio occasionale a porte chiuse quel trasporto di un gruppo di viaggiatori in uscita da uno Stato, effettuato mediante un autobus che in precedenza è entrato nel medesimo Stato senza il gruppo in seguito trasportato

V F

CAP. 16 - Per servizio occasionale, a livello internazionale, s'intende un servizio di linea

V F

CAP. 16 - Durante lo svolgimento di servizi occasionali tra l'Italia e la Bosnia Erzegovina a bordo dell'autobus è sufficiente che sia presente l'autorizzazione bilaterale

V F

CAP. 16 - In materia di trasporto pubblico locale gli enti competenti mettono in atto azioni promozionali al fine di raggiungere una mobilità più sostenibile

V F

CAP. 16 - I servizi occasionali internazionali e i servizi occasionali in regime di cabotaggio in ambito comunitario non sono assoggettati alla medesima disciplina, in quanto per entrambi i servizi occorre una specifica autorizzazione

V F

CAP. 16 - Se previsti in un contratto stipulato tra chi organizza il servizio e il vettore che lo esercita possono non essere autorizzati i servizi regolari UE

V F

CAP. 16 - Il certificato di idoneità alla guida di filoveicoli contiene nome e dati anagrafici del titolare

V F

CAP. 16 - Si ha uso proprio degli autobus quando il trasporto soddisfa le necessità strettamente connesse a quelle principali di imprenditori

V F

CAP. 16 - I libretti, rilasciati per lo svolgimento dei servizi occasionali in ambito comunitario, contengono: 25 fogli di viaggio in triplice esemplare

V F

CAP. 16 - Il raggiungimento del migliore equilibrio tra addetti e beni utilizzati nell'organizzazione aziendale delle imprese di trasporto, dipende esclusivamente dalla forma giuridica dell'impresa

V F

Guide pratiche Office 2013

Web MASTER & DESIGNER Corrado Del Buono © 2013 - Tutti i diritti riservati | CONTATTI