Simulazione esame prova pratica trasporto di persone CQC

La simulazione di esame comprende 60 quesiti scelti a caso, a gruppi di 20, dal capitolo 14 al capitolo 16 del database ministeriale.

ATTENZIONE: Il tempo a disposizione durante l'esame è di 120 minuti; La prova si intende superata se si risponde esattamente ad almeno 54 domande su 60.

Quesiti Vero/Falso generati in maniera casuale

CAP. 14 - Prima di partire con l'autobus, il conducente deve accertarsi che gli estintori siano in regola con il controllo periodico

V F

CAP. 14 - La corsia specializzata è una parte della strada destinata alla circolazione pedonale

V F

CAP. 14 - Prima di partire con l'autobus, il conducente deve accertarsi che gli estintori siano stati sottoposti a controllo da non più di 6 mesi

V F

CAP. 14 - Prima di partire con l'autobus, il conducente deve verificare la presenza della cassetta di pronto soccorso

V F

CAP. 14 - La corsia specializzata è destinata alla circolazione di veicoli che godono sempre del diritto di precedenza

V F

CAP. 14 - Prima di partire con l'autobus, il conducente deve verificare la presenza del triangolo di emergenza

V F

CAP. 14 - Prima di partire con l'autobus, il conducente deve accertare l'efficienza e pulizia dei dispositivi di visione diretta (parabrezza, vetri laterali, ecc.) ed indiretta (specchi retrovisori e dispositivi a telecamera e monitor)

V F

CAP. 14 - La corsia specializzata di decelerazione consente l'uscita dall'autostrada

V F

CAP. 14 - Prima di partire con l'autobus, il conducente deve verificare la presenza degli estintori

V F

CAP. 14 - L'illuminazione interna degli autobus non è soggetta a nessun controllo in sede di revisione del veicolo

V F

CAP. 14 - La corsia specializzata di accelerazione consente l'ingresso in autostrada

V F

CAP. 14 - L'illuminazione interna degli autobus non è obbligatoria

V F

CAP. 14 - L'illuminazione interna degli autobus può equipaggiare alcuni autobus

V F

CAP. 14 - La corsia specializzata può essere di accelerazione o decelerazione

V F

CAP. 14 - L'illuminazione interna degli autobus è obbligatoria

V F

CAP. 14 - L'illuminazione interna degli autobus deve essere periodicamente controllata

V F

CAP. 14 - La corsia specializzata può essere destinata alla svolta

V F

CAP. 14 - L'illuminazione interna degli autobus deve essere presente ed efficiente

V F

CAP. 14 - Il conducente ha l'obbligo di trasportare qualsiasi cosa voglia il passeggero

V F

CAP. 14 - La corsia specializzata può essere di accelerazione o di sorpasso

V F

CAP. 15 - Il trasporto dei bambini della scuola materna impone l'obbligo della presenza di accompagnatore e del relativo sedile

V F

CAP. 15 - Il trasporto dei bambini della scuola materna impone l'obbligo della presenza di almeno un accompagnatore

V F

CAP. 15 - Il trasporto di persone diversamente abili su carrozzella può essere effettuato in deroga alle prescrizioni riportate sulla carta di circolazione

V F

CAP. 15 - Il trasporto di persone diversamente abili su carrozzella richiede il corretto utilizzo degli specifici sistemi di trattenimento installati sull'autobus

V F

CAP. 15 - Sono esenti dall'uso, durante la marcia, di cinture di sicurezza chiunque si prende la responsabilità della decisione di non indossarle, sollevando il conducente

V F

CAP. 15 - Sono esenti dall'uso, durante la marcia, di cinture di sicurezza le persone in soprappeso

V F

CAP. 15 - Sono esenti dall'uso, durante la marcia, di cinture di sicurezza donne in stato di gravidanza, anche senza certificazione medica che comprovi condizioni di rischio conseguenti all'uso delle cinture

V F

CAP. 15 - Sono esenti dall'uso, durante la marcia, di cinture di sicurezza forze dell'ordine durante l'espletamento dei servizi di emergenza

V F

CAP. 15 - Sono esenti dall'uso, durante la marcia, di cinture di sicurezza passeggeri seduti che viaggiano in ambito urbano a bordo di autobus delle categorie M2 e M3 sui quali è autorizzato il trasporto di persone in piedi

V F

CAP. 15 - Sugli autobus delle categorie internazionali M2 e M3 dotati di cinture di sicurezza i bambini devono utilizzare i dispositivi di ritenuta o le cinture di sicurezza se trattasi di autobus urbani ovvero suburbani o extraurbani sui quali è consentito il trasporto di passeggeri in piedi quando circolano in ambito urbano

V F

CAP. 15 - Sugli autobus delle categorie internazionali M2 e M3 dotati di cinture di sicurezza i bambinidi età uguale o superiore a 3 anni devono utilizzare appositi sistemi di ritenuta, se effettivamente presenti sul veicolo (omologati ed idonei al veicolo) oppure le cinture di sicurezza, se il loro utilizzo non è incompatibile con la loro statura

V F

CAP. 15 - L'impiego dei dispositivi di ritenuta per bambini dipende dal numero dei posti a sedere che risultano dalla carta di circolazione del veicolo

V F

CAP. 15 - L'impiego dei dispositivi di ritenuta per bambini dipende dal veicolo provvisto o no di cinture di sicurezza

V F

CAP. 15 - I sistemi di ritenuta per bambini non prevedono omologazione ma solo istruzioni d'uso

V F

CAP. 15 - I sistemi di ritenuta per bambini non occorre che siano specificamente omologati

V F

CAP. 15 - I sistemi di ritenuta per bambini devono essere accompagnati da un foglio di istruzioni comprendente notizie relative alla corretta installazione e alla corretta utilizzazione del dispositivo

V F

CAP. 15 - In materia di sicurezza il bigliettaio non è tenuto ad informare i conducenti dell'obbligo di indossare le cinture di sicurezza

V F

CAP. 15 - In materia di sicurezza sugli autobus, l'informazione sull'uso delle cinture di sicurezza può essere apposta con pittogrammi

V F

CAP. 15 - In materia di sicurezza per i passeggeri di autobus adibiti al trasporto locale e autorizzati al trasporto in piedi, non è obbligatorio l'utilizzo delle cinture di sicurezza

V F

CAP. 15 - L'informazione sull'uso delle cinture di sicurezza sugli autobus può essere data con pittogrammi apposti sulla palina di fermata

V F

CAP. 16 - I servizi automobilistici interregionali di competenza statale vengono autorizzati ad imprese private che possiedono i requisiti per l'esercizio della professione ed un'adeguata disponibilità di mezzi e strutture per il corretto svolgimento del servizio

V F

CAP. 16 - I libretti, rilasciati per lo svolgimento dei servizi occasionali in ambito comunitario, contengono: 25 fogli di viaggio numerati progressivamente da 1 a 25

V F

CAP. 16 - I servizi automobilistici interregionali di competenza statale vengono autorizzati

V F

CAP. 16 - I fogli di viaggio contenuti in ciascun libretto (documento di viaggio), necessari per lo svolgimento dei servizi occasionali in ambito comunitario, sono: 50

V F

CAP. 16 - In materia di trasporto pubblico locale i sistemi tariffari integrati sono un insieme di norme che prevedono dei limiti massimi dei costi dei biglietti destinati agli utenti

V F

CAP. 16 - I fogli di viaggio contenuti in ciascun libretto (documento di viaggio), necessari per lo svolgimento dei servizi occasionali in ambito comunitario, sono: 15

V F

CAP. 16 - In materia di trasporto pubblico locale i sistemi tariffari integrati possono essere applicati solo ai seguenti mezzi di trasporto: autobus e metropolitana

V F

CAP. 16 - I fogli di viaggio contenuti in ciascun libretto (documento di viaggio), necessari per lo svolgimento dei servizi occasionali in ambito comunitario, sono: 25

V F

CAP. 16 - In materia di trasporto pubblico locale i sistemi di bigliettazione elettronica consentono di utilizzare titoli di viaggio elettronici, registrati su smart card

V F

CAP. 16 - Il documento di controllo foglio di viaggio in originale deve essere conservato presso la sede dell'impresa

V F

CAP. 16 - In materia di trasporto pubblico locale spesso vengono creati sistemi tariffari integrati, al fine di favorire l'uso combinato di sistemi di trasporto

V F

CAP. 16 - Il documento di controllo foglio di viaggio è composto da 30 fogli di viaggio

V F

CAP. 16 - I servizi di trasporto pubblico locale sono predeterminati dallo Stato nel Piano Generale dei Trasporti

V F

CAP. 16 - Il documento di controllo foglio di viaggio deve indicare la denominazione dell'impresa che effettua il servizio

V F

CAP. 16 - I servizi di trasporto pubblico locale sono erogati da vettori privati di piccole dimensioni a cui sono stati affidati dai Comuni

V F

CAP. 16 - Il documento di controllo foglio di viaggio deve contenere l'indicazione del servizio svolto

V F

CAP. 16 - I filobus possono essere destinati al servizio atipico

V F

CAP. 16 - Il documento di controllo foglio di viaggio deve essere presente a bordo di un veicolo che effettua un servizio occasionale all'interno dell'UE

V F

CAP. 16 - I filobus possono essere destinati sia al servizio di linea che a quello di noleggio con conducente

V F

CAP. 16 - Il documento di controllo, necessario per lo svolgimento dei servizi occasionali in ambito comunitario, deve essere compilato dall'autista in duplice esemplare prima della fine di ciascun viaggio

V F

Guide pratiche Office 2013

Web MASTER & DESIGNER Corrado Del Buono © 2013 - Tutti i diritti riservati | CONTATTI