Simulazione esame prova pratica trasporto di persone CQC

La simulazione di esame comprende 60 quesiti scelti a caso, a gruppi di 20, dal capitolo 14 al capitolo 16 del database ministeriale.

ATTENZIONE: Il tempo a disposizione durante l'esame è di 120 minuti; La prova si intende superata se si risponde esattamente ad almeno 54 domande su 60.

Quesiti Vero/Falso generati in maniera casuale

CAP. 14 - Le autostazioni sono aree dedicate esclusivamente al ricovero e la manutenzione dei mezzi

V F

CAP. 14 - Nel caso di un servizio occasionale, è un elemento essenziale del contratto di trasporto di persone il corrispettivo del trasporto

V F

CAP. 14 - La zona di fermata dei veicoli pubblici è delimitata, di norma da apposita segnaletica verticale

V F

CAP. 14 - La responsabilità contrattuale ricade esclusivamente sul conducente

V F

CAP. 14 - Il salvagente è segnalato da luci rosse lampeggianti

V F

CAP. 14 - Di regola, per i conducenti di autobus adibiti a servizio di noleggio con conducente è previsto il divieto di trasportare animali propri

V F

CAP. 14 - La corsia specializzata può essere di accelerazione o decelerazione

V F

CAP. 14 - All'interno dell'autobus possono essere trasportate persone in piedi se esiste spazio libero nei corridoi

V F

CAP. 14 - L'area pedonale è un'area nella quale è vietata la circolazione dei velocipedi (biciclette)

V F

CAP. 14 - Agli utenti non è consentito gettare oggetti dai veicoli sia fermi che in movimento

V F

CAP. 14 - Il rischio di interferenza (strisciamento) della parte posteriore della carrozzeria dell'autobus con la sede stradale aumenta se la sede stradale non presenta variazione di pendenza

V F

CAP. 14 - L'obbligo di protezione del vettore comporta l'adozione di tutte le "misure idonee" per far sì che il trasportato giunga a destinazione incolume

V F

CAP. 14 - La rete integrata di trasporti è costituita sempre da due sistemi di trasporto

V F

CAP. 14 - Il rapporto contrattuale nel trasporto di persone è concluso quando viene meno ogni relazione materiale fra il viaggiatore ed il mezzo

V F

CAP. 14 - L'uso di infrastrutture specifiche (aree di fermata, autostazioni, ecc.) consente di migliorare il rispetto degli orari di servizio dei veicoli destinati al trasporto pubblico

V F

CAP. 14 - La responsabilità penale non è trasmissibile ad altri

V F

CAP. 14 - Il passo carrabile è destinato alla sosta regolamentata o non dei veicoli

V F

CAP. 14 - Il conducente dell'autobus, durante il servizio può tenere le porte aperte se la temperatura esterna è alta anche quando è in movimento

V F

CAP. 14 - La corsia riservata se riservata alla circolazione degli autobus in servizio pubblico è delimitata da strisce longitudinali gialle

V F

CAP. 14 - Prima di partire con l'autobus, il conducente deve accertarsi che il veicolo sia dotato dei cunei fermaruota

V F

CAP. 15 - I sistemi di ritenuta per bambini non occorre che siano specificamente omologati

V F

CAP. 15 - La scelta dell'autobus è condizionata, tra l'altro, dalla possibilità di trasportare una quantità qualsiasi di bagagli

V F

CAP. 15 - Gli autobus sono muniti di estintori

V F

CAP. 15 - Secondo le loro caratteristiche costruttive i veicoli di classe B non superano i 22 passeggeri oltre al conducente

V F

CAP. 15 - Eventuali bagagli al seguito dei passeggeri devono essere sistemati nelle vicinanze del conducente

V F

CAP. 15 - L'informazione sull'uso delle cinture di sicurezza sugli autobus può essere data con appositi cartelli o pittogrammi apposti in modo ben visibile su ogni sedile

V F

CAP. 15 - Gli scuolabus non hanno uscite di sicurezza

V F

CAP. 15 - Le uscite di sicurezza di un autobus vengono identificate con apposite etichette

V F

CAP. 15 - Gli autobus urbani hanno prevalentemente posti in piedi

V F

CAP. 15 - Sui veicoli per il trasporto scolastico possono prendere posto bambini dell'asilo nido solo se trattenuti da idonei sistemi di ritenuta ed in presenza di almeno un accompagnatore

V F

CAP. 15 - L'obbligo di installazione delle cinture di sicurezza riguarda i veicoli M1 immatricolati dopo il 15 maggio 1976 predisposti fin dall'origine con specifici punti di ancoraggio

V F

CAP. 15 - Lo scuolabus è un autobus con sedili di dimensioni analoghe a quelli di tutti gli autobus

V F

CAP. 15 - Le uscite di emergenza degli autobus devono essere realizzate esclusivamente tramite botole sul tetto

V F

CAP. 15 - Tra i veicoli per il trasporto pubblico di persone ci sono gli autobus, intesi come veicoli destinati al trasporto di più di 9 persone

V F

CAP. 15 - Sono esenti dall'uso, durante la marcia, di cinture di sicurezza le persone anziane

V F

CAP. 15 - Gli autobus devono essere muniti di impianti acustici per ascoltare la musica durante il tragitto

V F

CAP. 15 - La cassetta del pronto soccorso degli autobus è obbligatoria

V F

CAP. 15 - Gli autobus si classificano in base alle norme UE in autobus di classe A se muniti di un numero di posti inferiore o uguale a 22 + 1 (conducente), di sedili e predisposti per passeggeri in piedi

V F

CAP. 15 - L'impiego dei dispositivi di ritenuta per bambini dipende dal veicolo provvisto o no di cinture di sicurezza

V F

CAP. 15 - Gli scuolabus sono sempre muniti di sedili con caratteristiche (dimensioni) identiche a quelle di qualsiasi altro autobus

V F

CAP. 16 - La "distrazione" dal servizio di noleggio con conducente al servizio di linea è legittima se è rilasciata unicamente un'autorizzazione tecnica da parte dell'UMC

V F

CAP. 16 - Per svolgere un servizio occasionale di viaggiatori con entrata a vuoto ed uscita a carico, tra l'Italia e l'Austria, è necessario avere a bordo dell'autobus la copia conforme del foglio di viaggio comunitario oltre all'originale della licenza comunitaria

V F

CAP. 16 - Il documento di trasporto dei viaggiatori di un servizio regolare UE può essere collettivo o individuale

V F

CAP. 16 - I servizi regolari specializzati non comprendono il trasporto Stato di origine-luoghi di stanza dei militari e delle loro famiglie

V F

CAP. 16 - I servizi occasionali di viaggiatori in paesi con i quali non esiste alcun accordo internazionale sono soggetti solo al rispetto delle norme italiane

V F

CAP. 16 - La licenza comunitaria non è obbligatoria per effettuare servizi occasionali comunitari, se i paesi interessati sono Italia e Francia

V F

CAP. 16 - Nello svolgimento di un servizio regolare con uno Stato extra UE, il cui percorso attraversa il territorio di uno Stato UE, a bordo dell'autobus di un'impresa italiana deve essere presente: esclusivamente la copia conforme della licenza comunitaria

V F

CAP. 16 - Il servizio interregionale di competenza statale è un servizio effettuato con un'autovettura da noleggio

V F

CAP. 16 - Durante lo svolgimento di un servizio occasionale in ambito UE l'originale del documento di controllo - foglio di viaggio deve essere conservato a bordo dell'autobus che effettua il servizio occasionale

V F

CAP. 16 - La qualità del rapporto di lavoro per i conducenti di autobus adibiti al servizio di noleggio va dimostrata con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà del legale rappresentante dell'impresa dal quale risultino, se lavoratore dipendente, anche gli estremi della registrazione a libro matricola

V F

CAP. 16 - Si intende per servizio occasionale con entrata a vuoto ed uscita a carico quel trasporto di un gruppo di viaggiatori in uscita da uno Stato, effettuato mediante un autobus che in precedenza è entrato nel medesimo Stato senza il gruppo in seguito trasportato

V F

CAP. 16 - In materia di trasporti in ambito comunitario è necessario tenere a bordo del veicolo l'originale del foglio di viaggio, se si tratta di un servizio regolare

V F

CAP. 16 - In ambito internazionale si possono effettuare servizi regolari infracomunitari

V F

CAP. 16 - Il foglio di viaggio e la copia conforme della licenza comunitaria devono essere presenti a bordo dei mezzi che effettuano servizi occasionali in ambito comunitario

V F

CAP. 16 - La licenza comunitaria non è necessaria per svolgere servizi regolari in ambito nazionale

V F

CAP. 16 - I servizi regolari extracomunitari sono servizi di noleggio con conducente

V F

CAP. 16 - In materia di trasporto pubblico locale i sistemi tariffari integrati sono un insieme di norme che prevedono dei limiti massimi dei costi dei biglietti destinati agli utenti

V F

CAP. 16 - I servizi occasionali comunitari possono essere in transito

V F

CAP. 16 - Il servizio di noleggio con conducente è il servizio di trasporto in cui l'utente si rivolge al vettore, presso la sua sede (rimessa), concordando con questi una determinata prestazione a tempo e/o a viaggio

V F

CAP. 16 - A bordo degli autobus utilizzati per servizi occasionali internazionali in ambito UE è necessaria la copia conforme della licenza comunitaria e del documento di controllo - foglio di viaggio

V F

Guide pratiche Office 2013

Web MASTER & DESIGNER Corrado Del Buono © 2013 - Tutti i diritti riservati | CONTATTI