Simulazione esame prova pratica trasporto di persone CQC

La simulazione di esame comprende 60 quesiti scelti a caso, a gruppi di 20, dal capitolo 14 al capitolo 16 del database ministeriale.

ATTENZIONE: Il tempo a disposizione durante l'esame è di 120 minuti; La prova si intende superata se si risponde esattamente ad almeno 54 domande su 60.

Quesiti Vero/Falso generati in maniera casuale

CAP. 14 - La corsia di marcia è sempre delimitata da strisce continue

V F

CAP. 14 - Prima di partire con l'autobus, il conducente deve verificare la presenza del triangolo di emergenza

V F

CAP. 14 - Nella carta della mobilità aziendale i soggetti erogatori definiscono gli impegni in materia di presentabilità del personale

V F

CAP. 14 - Il taglio delle curve degli autobus è dovuto a notevole valore dello sbalzo posteriore

V F

CAP. 14 - Per quanto concerne i bagagli del viaggiatore per il vettore l'obbligazione di custodia nasce nel momento in cui gli vengono consegnati

V F

CAP. 14 - L'eventuale segnaletica orizzontale dell'area di fermata dei veicoli pubblici per il trasporto collettivo di linea deve essere di lunghezza superiore di almeno 2 metri rispetto all'autobus più lungo che si può fermare

V F

CAP. 14 - Con il contratto di trasporto, il vettore si obbliga a far condurre l'autobus ad autisti esperti ed affidabili

V F

CAP. 14 - La sede tranviaria promiscua è delimitata da appositi segnali verticali

V F

CAP. 14 - Possono essere causa di pericolo il tipo di veicolo impiegato

V F

CAP. 14 - Il parcheggio è destinato alla circolazione esclusiva di una o solo di alcune categorie di veicoli

V F

CAP. 14 - Durante la salita e la discesa dei passeggeri, il conducente dell'autobus deve aprire le uscite di emergenza

V F

CAP. 14 - La corsia di decelerazione è una corsia specializzata

V F

CAP. 14 - Il conducente di un autobus deve assicurare un adeguato grado di comfort di marcia ai passeggeri tramite repentine partenze e decise frenate

V F

CAP. 14 - La carta della mobilità garantisce partecipazione dei cittadini alle decisioni dell'azienda, attraverso rappresentanze organizzate

V F

CAP. 14 - Gli autobus possono avere larghezza massima di 2,55 metri

V F

CAP. 14 - Nel titolo di viaggio deve essere presente le località di partenza e di destinazione o il tipo di corsa (urbana, interurbana etc.)

V F

CAP. 14 - Le aree di fermata degli autobus consentono la sosta ma non la fermata degli altri veicoli

V F

CAP. 14 - La responsabilità civile da fatto illecito riguarda anche la produzione di danni nel contesto della circolazione stradale

V F

CAP. 14 - La sede tranviaria è destinata alla separazione di correnti veicolari

V F

CAP. 14 - Il conducente di un autobus deve modulare l'azione sullo sterzo in curva per contenere il rollio

V F

CAP. 15 - Gli estintori degli autobus devono essere devono essere di tipo approvato

V F

CAP. 15 - Alla classe III appartengono gli autobus di tipo granturismo

V F

CAP. 15 - In materia di sicurezza il conducente non è tenuto ad informare i passeggeri dell'obbligo di indossare le cinture di sicurezza

V F

CAP. 15 - La scelta dell'autobus è condizionata, tra l'altro, dai possibili itinerari da percorrere

V F

CAP. 15 - Relativamente alle porte degli autobus la doppia porta permette l'accesso di più persone contemporaneamente

V F

CAP. 15 - Gli autobus di colore giallo-limone sono scuolabus o minibus

V F

CAP. 15 - Eventuali bagagli al seguito dei passeggeri devono essere sistemati nelle bagagliere del veicolo

V F

CAP. 15 - L'obbligo di utilizzare le cinture di sicurezza, salvo i casi di esenzione riguarda solo i passeggeri in quanto il conducente è espressamente esentato

V F

CAP. 15 - Gli scuolabus sono caratterizzati da allestimenti particolari appositamente realizzati per il trasporto degli studenti

V F

CAP. 15 - Negli autobus, le uscite di servizio sono usate nelle normali condizioni di impiego per la salita e la discesa dei passeggeri

V F

CAP. 15 - Gli autobus sono veicoli adibiti al trasporto di persone fino a nove compreso il conducente

V F

CAP. 15 - Il trasporto dei bambini della scuola materna impone l'obbligo della presenza di apposite pedane per la salita e la discesa delle carrozzine

V F

CAP. 15 - Le cinture di sicurezza sono installate mediante appositi ancoraggi fissati alla struttura del veicolo o dei sedili

V F

CAP. 15 - Lo scuolabus è un autobus adibito al trasporto di studenti e può essere immatricolato a uso di terzi

V F

CAP. 15 - Le uscite di emergenza degli autobus devono essere utilizzate in caso di pericolo e possono coincidere con le porte di servizio

V F

CAP. 15 - Sono esenti dall'uso, durante la marcia, di cinture di sicurezza forze dell'ordine durante l'espletamento dei servizi di emergenza

V F

CAP. 15 - Gli autobus devono essere muniti di obliteratrice

V F

CAP. 15 - Gli estintori degli autobus devono essere utilizzati solo dal conducente

V F

CAP. 15 - Alla classe I della classificazione comunitaria corrispondono gli autobus interurbani della classificazione nazionale

V F

CAP. 15 - I sistemi di ritenuta per bambini devono essere utilizzati solo se di tipo omologato

V F

CAP. 16 - Per svolgere un servizio occasionale di viaggiatori con entrata a carico ed uscita a vuoto, tra l'Italia e la Slovenia, è necessario avere a bordo dell'autobus la copia conforme del foglio di viaggio comunitario oltre alla copia conforme della licenza comunitaria

V F

CAP. 16 - In materia di servizi regolari comunitari non è obbligatorio tenere a bordo del mezzo che effettua il servizio la copia conforme dell'autorizzazione

V F

CAP. 16 - I servizi regolari assicurano il trasporto di viaggiatori con una frequenza e su un itinerario predeterminati

V F

CAP. 16 - I servizi occasionali di viaggiatori in paesi con i quali non esiste alcun accordo internazionale sono soggetti ad autorizzazione anche se si tratta di un servizio svolto a porte chiuse

V F

CAP. 16 - La licenza comunitaria è obbligatoria per effettuare servizi occasionali in Stati extracomunitari in cui sia vigente l'accordo Interbus

V F

CAP. 16 - Nello svolgimento dei servizi regolari con Stati extra UE a bordo dell'autobus di un'impresa italiana deve essere presente: solo l'originale delle autorizzazioni dello Stato di destinazione

V F

CAP. 16 - Il servizio interregionale di competenza statale è un servizio di linea effettuato mediante autobus il cui percorso interessa il territorio di almeno tre Regioni

V F

CAP. 16 - Durante lo svolgimento di un servizio occasionale in ambito UE la copia del documento di controllo - foglio di viaggio deve essere conservata presso il competente UMC del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

V F

CAP. 16 - I titolari di impresa individuale di autotrasporto possono guidare autobus adibiti al servizio di noleggio con conducente

V F

CAP. 16 - Si intende per servizio occasionale a porte chiuse quel trasporto di un gruppo di viaggiatori, che non inizia e non finisce nello Stato in cui è stabilito il vettore, cioè i viaggiatori non scendono né salgono in predetto Stato

V F

CAP. 16 - In materia di trasporti in ambito comunitario è necessario tenere a bordo del veicolo una copia conforme della licenza comunitaria, se si tratta di un servizio regolare

V F

CAP. 16 - Non rientrano tra le tipologie di servizi occasionali quelli specializzati

V F

CAP. 16 - I fogli di viaggio INTERBUS devono essere conservati a bordo del veicolo per tutta la durata del viaggio

V F

CAP. 16 - La licenza comunitaria per il trasporto internazionale di persone con autobus è il documento rilasciato dalle competenti autorità nazionali che attesta che l'impresa è abilitata al trasporto internazionale di persone su strada

V F

CAP. 16 - I servizi regolari extracomunitari sono servizi di linea

V F

CAP. 16 - In materia di trasporto pubblico locale i sistemi tariffari integrati prevedono l'utilizzo di un unico titolo di viaggio

V F

CAP. 16 - I servizi occasionali effettuati da un'impresa francese tra Spagna e Italia sono vietati

V F

CAP. 16 - L'organizzazione aziendale delle imprese che esercitano i servizi di linea è solitamente caratterizzata da strutture aziendali, quali società di dimensioni consistenti, in particolare con riferimento al parco veicolare

V F

CAP. 16 - Per effettuare un servizio occasionale internazionale tra l'Italia e la Svezia, un'impresa italiana necessita delle autorizzazioni rilasciate da tutti i paesi interessati dal percorso

V F

CAP. 16 - Se previsti in un contratto stipulato tra chi organizza il servizio e il vettore che lo esercita possono non essere autorizzati i servizi di trasporto in conto proprio

V F

Guide pratiche Office 2013

Web MASTER & DESIGNER Corrado Del Buono © 2013 - Tutti i diritti riservati | CONTATTI