Simulazione esame prova pratica trasporto di persone CQC

La simulazione di esame comprende 60 quesiti scelti a caso, a gruppi di 20, dal capitolo 14 al capitolo 16 del database ministeriale.

ATTENZIONE: Il tempo a disposizione durante l'esame è di 120 minuti; La prova si intende superata se si risponde esattamente ad almeno 54 domande su 60.

Quesiti Vero/Falso generati in maniera casuale

CAP. 14 - Di regola, per i conducenti di autobus adibiti a servizio di noleggio con conducente è previsto l'obbligo di ispezionare il veicolo dopo ogni corsa al fine di restituire oggetti dimenticati all'interno del veicolo

V F

CAP. 14 - La corsia specializzata di accelerazione consente l'ingresso in autostrada

V F

CAP. 14 - All'interno dell'autobus possono essere trasportate persone diversamente abili su carrozzella purché siano alloggiate vicino alla porta anteriore

V F

CAP. 14 - L'attraversamento pedonale è una parte della carreggiata opportunamente segnalata ed organizzata

V F

CAP. 14 - Agli utenti non è consentito imbrattare, insudiciare o danneggiare il veicolo

V F

CAP. 14 - Durante la fermata dell'autobus, il conducente deve prestare particolare attenzione a porte e scalini di accesso (ove presenti) che si aprono verso l'esterno della carrozzeria

V F

CAP. 14 - L'obbligo di protezione del vettore comporta che il vettore attrezzi il mezzo in modo adeguato

V F

CAP. 14 - Le autostazioni consentono lo scambio di viaggiatori e dei bagagli nella rete dei trasporti

V F

CAP. 14 - Il rapporto contrattuale nel trasporto di persone comporta responsabilità civile da parte del vettore

V F

CAP. 14 - L'uso di infrastrutture specifiche (aree di fermata, autostazioni, ecc.) aumenta l'impatto ambientale dei veicoli adibiti al trasporto pubblico

V F

CAP. 14 - La responsabilità penale ricade solo su chi commette il fatto

V F

CAP. 14 - La piazzola di sosta è destinata alla sosta dei veicoli

V F

CAP. 14 - Il conducente dell'autobus, durante il servizio non è tenuto a prestare assistenza ai passeggeri durante il trasporto

V F

CAP. 14 - La corsia riservata consente ed agevola l'ingresso dei veicoli sulla carreggiata

V F

CAP. 14 - Prima di partire con l'autobus, il conducente deve verificare la presenza della cassetta di primo soccorso

V F

CAP. 14 - Il personale viaggiante deve assumere un comportamento civile e rispettoso verso il cliente

V F

CAP. 14 - L'allargamento della traiettoria della parte posteriore della carrozzeria in curva è dovuto al notevole valore della distanza tra il centro dell'asse anteriore e quello dell'asse posteriore

V F

CAP. 14 - Per quanto concerne i bagagli del viaggiatore il vettore ne è sempre responsabile dal momento in cui li riceve al momento in cui li porta nella camera di albergo del viaggiatore

V F

CAP. 14 - L'eventuale segnaletica orizzontale dell'area di fermata dei veicoli pubblici per il trasporto collettivo di linea è composta da una zona centrale di lunghezza pari a 12 m

V F

CAP. 14 - Il contratto di trasporto è un contratto atipico

V F

CAP. 15 - L'impiego dei dispositivi di ritenuta per bambini dipende dal veicolo provvisto o no di cinture di sicurezza

V F

CAP. 15 - Gli scuolabus sono sempre muniti di sedili con caratteristiche (dimensioni) identiche a quelle di qualsiasi altro autobus

V F

CAP. 15 - Gli autobus sono muniti di barella

V F

CAP. 15 - Secondo le loro caratteristiche costruttive i veicoli per il trasporto di persone per conto di terzi, si distinguono in veicoli di classe I e di classe II

V F

CAP. 15 - Variazioni dell'allestimento interno degli autobus sono ammesse e non richiedono specifica approvazione qualora riguardino la variazione del numero di posti a sedere

V F

CAP. 15 - L'informazione sull'uso delle cinture di sicurezza sugli autobus può essere data con pittogrammi apposti esternamente all'autobus

V F

CAP. 15 - Gli scuolabus possono trasportare solamente alunni della scuola materna

V F

CAP. 15 - Le uscite di sicurezza di un autobus possono essere porte o finestrini

V F

CAP. 15 - Gli autobus urbani hanno esclusivamente posti a sedere

V F

CAP. 15 - Gli alunni tendono a non utilizzare gli appositi sostegni presenti sull'autobus

V F

CAP. 15 - L'obbligo di utilizzare le cinture di sicurezza, salvo i casi di esenzione consente di minimizzare i danni causati da un sinistro stradale

V F

CAP. 15 - Lo scuolabus deve essere munito di cassetta del pronto soccorso

V F

CAP. 15 - Le uscite di sicurezza degli autobus possono essere porte, finestrini o botole

V F

CAP. 15 - Tra i veicoli per il trasporto pubblico di persone ci sono gli autocarri, intesi come autoveicoli destinati al trasporto di cose e delle persone addette all'uso e al trasporto delle cose stesse

V F

CAP. 15 - Il trasporto di persone diversamente abili su carrozzella richiede particolari competenze da parte del conducente

V F

CAP. 15 - Cinture di sicurezza e dispositivi di ritenuta sono strumenti di protezione attiva

V F

CAP. 15 - La cassetta del pronto soccorso degli autobus è obbligatoria solamente per autobus con più di 16 posti escluso il conducente

V F

CAP. 15 - Gli autobus devono essere muniti di uscite di sicurezza

V F

CAP. 15 - Sugli autobus delle categorie internazionali M2 e M3 dotati di cinture di sicurezza i bambinidi età uguale o superiore a 3 anni devono utilizzare appositi sistemi di ritenuta, se effettivamente presenti sul veicolo (omologati ed idonei al veicolo) oppure le cinture di sicurezza, se il loro utilizzo non è incompatibile con la loro statura

V F

CAP. 15 - Gli scuolabus non necessitano delle uscite di sicurezza

V F

CAP. 16 - La disciplina dell'autotrasporto di persone in ambito UE si applica ai trasporti internazionali effettuati nel territorio dell'Unione europea

V F

CAP. 16 - Le norme di circolazione in Italia sono in contrasto con le norme internazionali

V F

CAP. 16 - La licenza comunitaria per il trasporto internazionale di persone con autobus viene rilasciata con l'intestazione ad un solo trasportatore e non è cedibile

V F

CAP. 16 - I servizi occasionali extracomunitari sono soggetti ad autorizzazioni rilasciate in base ad accordi internazionali

V F

CAP. 16 - I servizi di linea interregionali sono servizi di trasporto di persone con autobus

V F

CAP. 16 - Il documento di controllo, necessario per lo svolgimento dei servizi occasionali in ambito comunitario, deve essere compilato dall'impresa o dall'autista in duplice esemplare prima dell'inizio di ciascun viaggio

V F

CAP. 16 - La qualità del rapporto di lavoro per i conducenti di autobus adibiti al servizio di noleggio va dimostrata con visura della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura competente per territorio

V F

CAP. 16 - Per svolgere un servizio occasionale di viaggiatori a porte chiuse, tra l'Italia e la Francia, è necessario avere a bordo dell'autobus l'originale del foglio di viaggio comunitario oltre alla copia conforme della licenza comunitaria

V F

CAP. 16 - In materia di servizi regolari comunitari è obbligatorio tenere a bordo del mezzo che effettua il servizio la copia conforme dell'autorizzazione

V F

CAP. 16 - In ambito internazionale si possono effettuare servizi regolari

V F

CAP. 16 - Il foglio di viaggio utilizzato da un'impresa italiana che effettua servizi occasionali internazionali di trasporto viaggiatori tra Italia e Germania è il medesimo utilizzato per i trasporti tra Italia e Svezia

V F

CAP. 16 - La licenza comunitaria non è necessaria per svolgere servizi occasionali in ambito UE

V F

CAP. 16 - I servizi regolari extracomunitari possono essere occasionali

V F

CAP. 16 - I servizi automobilistici interregionali di competenza statale vengono autorizzati ad imprese private che possiedono i requisiti per l'esercizio della professione ed un'adeguata disponibilità di mezzi e strutture per il corretto svolgimento del servizio

V F

CAP. 16 - I servizi occasionali comunitari effettuati in regime di cabotaggio sono vietati

V F

CAP. 16 - Per esercitare l'attività di noleggio con conducente di autobus in Italia è necessario il possesso di requisiti relativi alla professione di trasportatore su strada

V F

CAP. 16 - I servizi occasionali sono quei servizi di trasporto di persone che hanno un itinerario predeterminato dall'Autorità

V F

CAP. 16 - I servizi regolari sono servizi di linea

V F

CAP. 16 - Per servizio regolare, a livello internazionale, s'intende un servizio in regola con le normative fiscali

V F

CAP. 16 - Durante lo svolgimento di servizi occasionali tra l'Italia e la Croazia a bordo dell'autobus è sufficiente che sia presente l'autorizzazione bilaterale

V F

Guide pratiche Office 2013

Web MASTER & DESIGNER Corrado Del Buono © 2013 - Tutti i diritti riservati | CONTATTI